mercoledì, febbraio 28, 2007

DEDICATO A MIKIS MANTAKAS, CON UNA DOMANDA SEMPLICISSIMA: MA ALVARO LOJACONO BARAGIOLA? CHIARO, LIBERO COME L'ARIA, NON PAGHERÀ MAI. ANZI, DOPO AVER COLLABORATO CON LA NOSTRA RADIO, ORA COLLABORA PURE PER DEI SERVIZI DELLA CONFEDERAZIONE. ORA, ALDILÀ DEL SINISTRA-DESTRA, E' GIUSTO?
"NEL SUO NOME", LA CANZONE DEGLI "AMICI DEL VENTO" DEDICATA A MIKIS:

Il testo:
Ragazza che aspettavi, un giorno come tanti:
un cinema, una pizza, per stare un po' con lui,
dai apri la tua porta, che vengo per parlarti...
"Sai, stasera... in piazza... erano tanti, e...
il tuo ragazzo è morto...
è morto questa sera".

Vent'anni sono pochi per farsi aprir la testa
dall'odio di chi invidia la nostra gioventù,
di chi uno straccio rosso ha usato per bandiera,
perché non ha il coraggio di servirne una vera.

La gioventù d'Europa stasera piangerà
chi è morto in primavera per la sua Fedeltà.

Le idee fanno paura a questa società,
ma ancora più paura può far la Fedeltà:
la Fedeltà a una terra, la Fedeltà a un amore,
sono cose troppo grandi per chi non ha più cuore.

Un fiore di ciliegio tu porta tra i capelli,
vedendoti passare ti riconoscerò e...

Sole d'Occidente che accogli il nostro amico,
ritorna a illuminare il nostro mondo antico.
Dai colli dell'Eterna ritornino i cavalli,
che portano gli eroi di questo mondo stanchi.

Ragazza del mio amico, che è morto questa sera,
il fiore tra i capelli no, non ti appassirà.
Di questo tuo dolore, noi faremo una bandiera,
nel buio della notte una fiamma brillerà.

Sarà la nostra fiamma, saranno i tuoi vent'anni,
la nostra primavera sarà la libertà.

3 commenti:

Igor Scolozzi ha detto...

...giusto...bellissimo quando canta "di chi ha uno straccio rosso che ha usato come bandiera, perché non ha il coraggio di servirne una vera..." bella!

Destra Nazionale ha detto...

http://www.nation.be/mantakas.pdf

UMBERTO MARRA ha detto...

Scusa Lio Morandi ma il post che hai inviato, e che mi sono permesso di cancellare, non rispecchia l'indirizzo di questo blog. E' un po' come se scrivessi quello che scrivo in questo blog su indymedia. Anche lì vi é la policy. Scusa, quindi. Inoltre fare simili slogan sulla morte di un ragazzo, lo trovo triste. Qualsiasi sia stato il suo credo politico. Spero che mi sono fatto capire, con tutto il rispetto. Ciao!